Vinitaly: hi tech ma anche ritorno pigiatura con i piedi

Curiosità, da vino prodotto con uve ammuffite alle oche in vigna

Redazione ANSA VENEZIA
(ANSA) - VENEZIA, 15 APR - Ci sono le bottiglie di vino hi tech, basate sulla tecnologia blockchain, ma c'è anche il ritorno della pigiagura con i piedi, la concimazione del vigneto fatta dalle oche. E' un mondo di curiosità infinite quello del vino, che oggi Coldiretti mette in mostra a Verona in occasione del Vinitaly 2018.

"L'innovazione nella tradizione è l'elemento che caratterizza l'edizione di quest'anno, anche con esperienze creative che puntano alla distintività" ha affermato il presidente della Coldiretti, Roberto Moncalvo, sottolineando che "a spingere il cambiamento è la crescente richiesta di naturalità della produzione".

In Liguria una piccola azienda di Dolceacqua (Imperia) produce il vino come una volta, con l'uva che viene pigiata con i piedi per poi mettere tutto il prodotto, dal mosto ai raspi fino alle bucce, a fermentare in botti di legno. Al Vinitaly sono presenti anche le prime bottiglie hi-tech del progetto sperimentale del ministero delle Politiche agricole e dell'Agenzia per le erogazioni in agricoltura, basato sulla tecnologia blockchain, che attraverso lo smartphone consente di tracciare l'identikit del vino. In Sardegna una cantina ha sperimentato una nuovo vino, la Malvasia di Bosa Botrytis Cinerea, ottenuto da acini nei quali si sviluppa una muffa particolare, la Botrytis Cinerea, un marciume nobile che riprogramma il metabolismo dell'uva provocando un accumulo di aromi e sapori. Nei vigneti - sottolinea Coldiretti - c'è anche chi si fa aiutare dalle oche per pulire e concimare il suolo in maniera totalmente naturale e biodinamica. Succede a Cannara, in Umbria, dalle poche oche dell'inizio, sono ora 400 i volatili utilizzati a questo scopo su 4 ettari di vigna. In Campania, infine, ci sono vini che nascono da vitigni antichissimi come quello coltivato fra i resti della Pompei distrutta dall'eruzione del Vesuvio nel 79 dopo Cristo.(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA