Cucina e distillati aprono a Roma prima "Corea Week"

Negli spazi dell'Istituto Culturale Coreano

Redazione ANSA ROMA

Si è aperta nel segno del food la prima edizione "Corea Week" in programma a Roma fino a sabato 26 novembre negli spazi dell'Istituto Culturale Coreano. Tra foto sovrapponibili a paesaggi del Paese orientale, multimedialità diffusa e laboratori per familiarizzare con l'alfabeto di Seul, l'inaugurazione della "Corea Week" è stata occasione, per i visitatori, di scoprire i caratteristi cibi fermentati e i distillati coreani. In particolare, nell'evento K-Food, promosso dall'Ambasciata della Repubblica di Corea col Gambero Rosso, due chef coreani selezionati dagli esperti del Gambero Rosso - Yumi Seo del Gin Mi di Milano e Daniel Kim di Galbi di Roma - insieme a Mario Piccioni e Gianni Catani, chef del Gambero Rosso Academy.

"Identità, integrazione, cultura e sviluppo - ha detto il presidente del Gambero Rosso Paolo Cuccia - sono parole chiave dell'incontro tra culture gastronomiche d'Italia e Corea. Valori in grado di provocare coinvolgimento e dinamismo culturale".

Un laboratorio aperto a blogger e appassionati di cucina e spirits che ha permesso di saggiare sapori e possibilità di abbinamento con vini italiani, dal Chianti al Muller Thurgau, del tofu con salsa di soia, ravioli vegetariani, stufato di manzo con funghi shitake e verdure, tartare di manzo con alghe nori e salsa Meun Ganjang fino al dessert a base di riso latte, pera nashi, cioccolato e crema di fagioli azuki abbinato al moscato rosa nostrano.

Nella settimana, numerosi appuntamenti sulla cosmesi con lezioni di trucco, domani artigianato con la carta Hanji, concerti jazz, e performance di taekwondo in collaborazione con Fita. Gran finale con l'opera: l'associazione Musicisti Coreani in Italia eseguirà "La Boheme".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: