Pasticceria, "classici" e "sostenibili" i dolci del 2019

Nella nuova guida del Gambero Rosso

Redazione ANSA ROMA

ROMA - Il giusto equilibrio tra prodotti "classici" e quelli "sostenibili" che si integrano sinergicamente nel bello e nel buono e in un'alimentazione variegata ed equilibrata a salvaguardia dell'identità italiana: è questa la fotografia scattata dalla nuova edizione della Guida del Gambero Rosso "Pasticceri&Pasticcerie" 2019 sul mondo della pasticceria.

La pubblicazione, edita dalla Città del Gusto, racconta di un settore in evoluzione deciso ad "esplorare nuove frontiere del gusto senza dichiarare guerra alla pasticceria accademica" e con l'intento di valorizzare sempre più il prodotto italiano.

Tra i premiati del volume dedicato alle migliori performance e professionalità dolciarie, quattro i nuovi ingressi: Lucca Cantarin, Fabrizio Galla, Giovanni Cavalleri e Alfonso Pepe. Tra le "Tre Torte", il riconoscimento nella guida passa, dal punto vista numerico, da 21 a 24 con l'uscita di Cristalli di Zucchero. Il pasticcere emergente è invece Fabrizio Barbato di I'lle Douce di Milano, mentre la Novità dell'anno è Creazioni - Manerba del Garda (Brescia). Il riconoscimento per la Miglior comunicazione digitale va invece a Rinaldini (Rimini), quello per la Miglior pasticceria salata a La Pasticceria di Mauro Gualandi (Argenta, Ferrara). 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA