A Roma Fabbrica-Museo del Cioccolato, film diviene realtà

In Fiera la cascata di cioccolato fuso più grande d'Europa

Redazione ANSA ROMA

- ROMA - A volte i film diventano realtà. Arriva a Roma, dal 18 novembre 2017 al 18 febbraio 2018 alla Fiera di Roma, la "Fabbrica-Museo del Cioccolato", un villaggio tematico di educational entertainment sul cioccolato che di fatto metterà in scena negli spazi fieristici della Capitale il film 'La fabbrica del cioccolato' di Tim Burton con un memorabile Johnny Depp come protagonista.

L'iniziativa, presentata a Salonicco nel 2014 e ad Atene l'anno successivo, giunge finalmente anche in Italia, grazie a un accordo tra Fiera Roma, che organizzerà le edizioni italiane, e il partner Helexpo, principale soggetto fieristico greco, con la collaborazione di Eurochocolate. "Si tratta - ha precisato l'amministratore unico di Fiera di Roma Pietro Piccinetti - di una inedita joint venture con due fiere europee che si sposano per una iniziativa del tempo libero di qualità, di didattica, di turismo gastronomico molto dedicata agli studenti e a misura delle famiglie e bambini. I visitatori potranno conoscere la storia del cacao, toccare con mano la foresta tropicale, fare selfie o una foto di gruppo davanti alla cascata del cioccolato che, con i 1200 litri di cioccolato liquido, viene considerata la cascata più grande d'Europa. Ai bambini verrà spiegato anche come lavarsi i denti, e come fare una merenda sana e di gusto.

L'iniziativa ha avuto un debutto nel segno del successo: oltre 800mila i visitatori l'hanno già visitata in Grecia, e siamo fiduciosi di poter migliorare questo dato, attraverso le tappe che stiamo pianificando per tutta l'Italia, a partire ovviamente da Roma, e poi Venezia, Torino, Milano, Napoli, Perugia e Palermo".

La Fabbrica-Museo del Cioccolato si snoda anche tra laboratori in cui imparare le tecniche di lavorazione del cioccolato, corsi di degustazione e preparazione, e numerosissime attività ludiche ed educative. Saranno presenti i laboratori- del cioccolato e del biscotto- in cui anche i bambini potranno cimentarsi nella preparazione e gli adulti scoprire i segreti della degustazione del cioccolato. Nel percorso, i visitatori potranno trovare 20 monumenti in versione golosa, una per ogni regione d'Italia, dal Colosseo fino alla romana Porta pretoria di Aosta.

Oltre a una biblioteca del cioccolato e la giungla, con una speciale ricostruzione della vegetazione e delle rovine dei templi Incas, dove si potranno percepire il caldo e l'umidità della giungla amazzonica e riceveranno in ricordo le fave di cacao. E ancora, per rendere l'esperienza completa e avvincente, il labirinto, l'angolo del face painting, per golosissimi trucchi, la mostra degli strumenti musicali in cioccolato dello scultore ufficiale di Eurochocolate Andea Gaspari. Eurochocolate, fin da subito, ha creduto nel format originale della Fabbrica-Museo del Cioccolato - ha concluso Eugenio Guarducci, presidente Eurochocolate -perché è in linea con la propria storia che da sempre si è caratterizzata per la volontà di far conoscere la cultura del cacao e del cioccolato attraverso un linguaggio immediato e coinvolgente".


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA