Italiani in vacanza sognano mete non di moda e cibi genuini

Doxa/Ichnusa, birra bevanda 'meno di routine' per 1 su 2

Redazione ANSA ROMA

- ROMA - Desiderio di autenticità per gli italiani in vacanza quest'anno, dalle mete fuori dalle solite rotte, alla tavola dove si tende a snobbare piatti sofisticati e cucina fusion per prediligere cibi genuini e tipici di un territorio. E' quanto emerge da una ricerca Doxa/Ichnusa, commissionata dal brand di birra sardo e realizzata su un campione rappresentativo di 1000 persone. Bandita la destinazione alla moda, oltre 32 milioni (73%), preferisce andare alla scoperta di un posto inesplorato, meglio se poco noto (94%). Gettonatissimo il contatto con la natura: per l'84% degli italiani avere la possibilità di immergersi in luoghi incontaminati diventa un elemento prioritario nella scelta delle proprie vacanze. Stesso trend a tavola dove l'86% predilige cibi genuini, tipici di un territorio, apprezzando un buon bicchiere di birra, giudicata da 1 italiano su 2 la bevanda 'meno di routine'. Una forte cultura gastronomica è un aspetto rilevante per il 73% del campione. Nel cuore dei vacanzieri sembrano, infatti, perdere quota cucina fusion, chef stellati e innovazione, a vantaggio dell'autenticità. Ma tutto dipende dall'età. Se l'autenticità sembra mettere d'accordo nonni e nipoti, gli under 25 sono molto più attratti dalle ultime tendenze (38%) e dall'innovazione (30%). Vera regina dell'estate, infine, è la birra, con il 49% delle preferenze, battendo il vino (34%) e altre bevande alcoliche e analcoliche (17%). Le più amate sono quelle dal gusto originale non omologato, birre con una storia, ancor più se legate a un territorio di riferimento; un valore, questo che conquista il 40% del campione, più importante dell'essere artigianali (21%).
Molto apprezzate le birre leggere e dal gusto fruttato (38%) rispetto a quelle complesse e strutturate (15%).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA