Boom per gli scampi irlandesi, must green per l'estate

BordBia, chef Conforti consiglia acquisti e preparazione

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA - Sono protagonisti di piatti estivi leggeri e salutari che mettono d'accordo gusto e rispetto per l'ambiente. Sono gli scampi irlandesi di allevamento, gettonatissimi sulle tavole italiane che lo scorso anno hanno registrato importazioni in aumento del 46%. E' quanto fa sapere BordBia, Irish Food Board, ente governativo dedicato allo sviluppo dei mercati di esportazione dei prodotti alimentari.

Grazie alla gestione responsabile delle risorse marine e la tutela dell'ambiente, infatti, questi crostacei sono caratterizzati da un'ottima consistenza e freschezza mantenuta dai processi di lavorazione e il surgelamento immediato.

Per conoscere meglio le proprietà, le caratteristiche e il modo giusto per acquistare e cucinare questo alimento soprattutto in estate, scende in campo la chef toscana Sara Conforti. I crostacei non devono avere la testa nera e una volta sgusciati la polpa deve essere compatta e non deve avere un odore di ammoniaca. Per pulirli occorre togliere il guscio e incidere il dorso per rimuovere l'intestino, mentre la testa e la coda si lasciano intatti. Per cucinarli alla griglia invece, conviene aprirli a metà, compresa la testa. I crostacei è sempre meglio comprarli congelati, mentre il pesce a lisca è meglio fresco. Per abbatterli e mangiarli crudi a casa, una volta comprati freschi, devono stare per almeno 48 ore nel freezer; dopodiché per scongelarli basta metterli sotto l'acqua corrente fredda per evitare contaminazioni batteriche. Quanto alla ricetta preferita dalla chef, sono gli scampi alla carne: una battuta al coltello di scampi, carne irlandese e frutta di stagione. Un'altra idea potrebbero essere gli scampi appena scottati e saltati con lo scalogno, abbinati sempre a frutta di stagione.(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA