S.Pellegrino, posta prima pietra 'Factory of the future'

Nuovo stabilimento in occasione 120 anni brand acqua minerale

Redazione ANSA MILANO
(ANSA) - MILANO, 27 SET - In occasione dei 120 anni dell'acqua S.Pellegrino sono partiti i lavori del nuovo stabilimento. Un mix di design, innovazione e sostenibilità ambientale e sociale firmato dall'archistar danese Bjarke Ingels. Un'opera che, nelle intenzioni aziendali, contribuirà ad un ulteriore sviluppo del territorio lombardo.

La struttura innovativa e tecnologicamente avanzata, "capace di armonizzare l'estetica dello stabilimento con il territorio circostante e apportare benefici per le persone che vi lavorano", si chiama 'Factory of the Future'. La posa della prima pietra è avvenuta questa mattina, alla presenza dell'ad di Sanpellegrino Federico Sarzi Braga, del sindaco di Sanpellegrino Terme (Bergamo) Vittorio Milesi e di Ingels. Il progetto, la cui conclusione è prevista per il 2022, ha richiesto un investimento complessivo di 90 milioni di euro in opere civili, impianti per il reparto produttivo e logistico oltre che per il restyling.

"Oggi poniamo la prima pietra della Factory of the Future che ci proietta ufficialmente verso il futuro - sottolinea Sarzi Braga -. La filosofia con la quale viene realizzata la nuova struttura rappresenta al meglio i valori della marca e l'impegno dell'azienda ambasciatrice del Made in Italy: raccontare un bene straordinario e non delocalizzabile quale l'acqua minerale S.

Pellegrino, generare valore condiviso con le comunità in cui operiamo, migliorare la qualità del lavoro delle nostre persone". "La 'Factory of the Future' e' uno dei simboli della rinascita di San Pellegrino e della Val Brembana", osserva Lara Magoni assessore lombardo al Turismo.(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA