Sace Simest spinge export di Gentilini in Canada

Oltre allo storico biscottificio romano finanziate altre 59 Pmi

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA - Gentilini, storica azienda romana produttrice di biscotti e fette biscottate, punta ad aumentare le esportazioni verso il Canada, sfruttando la notorietà già acquisita nel Paese grazie alla numerosa comunità italo-canadese. Un progetto reso possibile da un finanziamento agevolato erogato da Simest, come annuncia in una nota il Polo Sace Simest (Gruppo Cdp), e destinato all'apertura di un ufficio commerciale a Montreal.

Oltre a Gentilini, altre 59 Pmi hanno beneficiato nello scorso mese di giugno dell'intervento del Polo, attraverso finanziamentiper circa 20 milioni di euro. Risorse che Simest gestisce per conto del Mise e che permetteranno loro di accedere o rafforzarsi sui mercati extra UE, promuovendo il Made in Italy nel mondo. Ventisono i Paesi su cui hanno puntatole imprese italiane: Albania, Arabia Saudita, Argentina, Azerbaigian, Brasile, Canada, Cina, Emirati Arabi, Giappone, Giordania, Hong Kong, India, Kazakistan, Qatar, Russia, Serbia, Singapore, Stati Uniti, Svizzera, e Ucraina.(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA