Conserve Italia, private label in crescita del 5%

Il gruppo cooperativo sarà presente a MarcabyBolognaFiere

Redazione ANSA BOLOGNA
(ANSA) - BOLOGNA, 14 GEN - Fornire prodotti sempre più in linea con le tendenze del mercato, garantendo flessibilità e capacità di innovazione con ricette e formati in grado di soddisfare le esigenze dei consumatori. E' questo l'impegno portato avanti da Conserve Italia, il consorzio cooperativo con sede a San Lazzaro di Savena (Bologna) e leader in Italia nel settore della trasformazione alimentare, che sarà presente a Marca 2019, il salone internazionale dei prodotti a marca del distributore, in programma a BolognaFiere il 16 e 17 gennaio. Forte del rapporto consolidato con 30 gruppi della distribuzione tra Italia ed estero, Conserve Italia ha raggiunto nel canale delle marche private un volume d'affari pari al 30% del fatturato aggregato a livello di gruppo. Inoltre, in linea con i trend di mercato degli ultimi anni, ha registrato nell'ultimo esercizio 2017-18 un incremento del 5% delle vendite nella private label, con importanti performance di crescita soprattutto all'estero, dove la marca privata rappresenta il 54% del fatturato. "Le novità che le insegne della distribuzione presentano quest'anno a Marca 2019 - ha detto Andrea Colombo, direttore commerciale retail e private label Italia di Conserve Italia - grazie a Conserve Italia vanno nella direzione di valorizzare la qualità della materia prima dei nostri soci agricoltori". Incentrando le strategie su qualità, affidabilità e innovazione, "Conserve Italia ha ottenuto un crescente successo nel ruolo di copacker delle principali catene distributive internazionali", ha spiegato Diego Pariotti, direttore commerciale estero del consorzio. "Registriamo per le vendite private label un trend di crescita in particolare nei segmenti di prodotti a più alto valore aggiunto, soprattutto nei mercati europei e dell'Estremo Oriente". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: