Sanpellegrino, nel 2017 ricavi a 895 milioni

Export +4% con acque minerali

Redazione ANSA
MILANO - Sanpellegrino, il gruppo delle acque minerali e delle bibite non alcoliche, chiude positivamente il 2017 con un fatturato di 895 milioni di euro e 3,7 miliardi di bottiglie prodotte, confermando il trend positivo in linea con l'anno precedente.

A questo risultato, si legge in una nota, hanno contribuito le vendite sui mercati internazionali che, con quasi 1.600 milioni di bottiglie venute nel mondo, rappresentano il 54% del giro d'affari complessivo. Nel 2017, l'export del gruppo è cresciuto del 4% trainato dalle acque minerali S.Pellegrino e Acqua Panna che, insieme alle bibite a marchio Sanpellegrino, sono considerate il simbolo dello stile e del gusto italiano nel mondo. Il giro d'affari di Sanpellegrino sui mercati internazionali è cresciuto con incrementi del 7,8% a volume in Europa e del 14,8% a volume in America Latina.

In crescita il business delle acque minerali trainato dalle ottime performance realizzate da S.Pellegrino (+5,2% a volume rispetto al 2016) e Acqua Panna (+7% a volume rispetto al 2016) sul mercato italiano e internazionale. In Italia, invece, le vendite sono state spinte dal marchio Levissima che è cresciuto del 7% a volume rispetto allo scorso anno. Sul mercato domestico il gruppo Sanpellegrino ha registrato un fatturato di 410 milioni di euro, rafforzando la propria leadership a volume.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA