La Svezia in fiamme vista dallo spazio

Dalle sentinelle del pianeta

Redazione ANSA

Sono arrivate dallo spazio le prime immagini degli incendi che stanno colpendo la Svezia in questi giorni di fine luglio 2018. A catturarle le sentinelle per l’osservazione della Terra: i satelliti Sentinel-2 e Sentinel-3, parte del programma europeo Copernicus gestito dall’Agenzia Spaziale Europea (Esa) e dalla Commissione Europea.

Il Vecchio Continente è attraversato da un’ondata di caldo che, unita alle scarse precipitazioni, sta provocando diversi incendi in alcune zone della Svezia ricche di vegetazione, non lontano dalla città di Ostersund, nella parte centro-settentrionale del Paese. Dallo spazio sono ben visibili i pennacchi di fumo confusi tra le nuvole, immortalati nell’immagine ad ampio raggio di Sentinel-3, e i bagliori delle fiamme, catturati da Sentinel-2 in uno scatto più ravvicinato.

Le autorità locali svedesi rendono noto che sono circa una cinquantina gli incendi in corso, e che solo nel mese di luglio sono stati tre volte superiori rispetto a tutti quelli dello scorso anno. A scopo precauzionale, alcuni villaggi sono stati evacuati in attesa di domare le fiamme. Per Jonas Olsson, dell’istituto Idrologico e Meteorologico svedese, “nella maggior parte del paese le precipitazioni sono sette volte inferiori alla media, il valore più basso registrato nell’ultimo secolo. Le ragioni di questo record di temperatura e siccità - ha concluso - sono da ricercare nei cambiamenti climatici”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA