Mappe in 3D contro i danni delle tempeste magnetiche

Aiuteranno a scovare i punti più vulnerabili nelle reti elettriche

Redazione ANSA

Nuove misure più accurate della struttura della Terra in 3D, ottenute grazie al Gps,  aiuteranno a prevedere gli effetti delle tempeste geomagnetiche su reti elettriche, telecomunicazioni radio e satellitari e sul trasporto aereo. È quanto emerge dallo studio pubblicato sulla rivista Space Weather.

Le mappe tridimensionali sono state realizzate dal gruppo del Servizio per la sorveglianza gologica degli Stati Uniti (Usgs) coordinato da Greg Lucas. I ricercatori hanno utilizzato modelli al computer e misure del campo magnetico terrestre per testare l’impatto delle tempeste geomagnetiche sulla trasmissione dell’energia elettrica e le comunicazioni. Hanno, così, individuato 62 linee elettriche particolarmente esposte.

Le tempeste magnetiche possono infatti creare molti danni, oltre a generare uno degli spettacoli naturali più affascianti del Pianeta, le aurore boreali, risultato di una violenta collisione con l’atmosfera e il campo magnetico delle particelle cariche provenienti dal vento solare.

Le violente esplosioni sulla superficie del Sole interagiscono con la magnetosfera, scudo protettivo creato dal campo magnetico terrestre contro il vento solare (fonte: NASA)

Si tratta di fenomeni che riguardano la magnetosfera, lo scudo protettivo creato dal campo magnetico terrestre contro il vento solare, senza il quale non esisterebbe la vita come la conosciamo. Secondo i ricercatori "i nuovi modelli permetteranno d’individuare i punti più vulnerabili delle reti elettriche e migliorare la sicurezza durante violente tempeste geomagnetiche, evitando così possibili blackout".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: