I più antichi pastelli per colorare

Erano usati dai nostri antenati 10.000 anni fa

Redazione ANSA

Risalgono a 10.000 anni fa i più antichi pastelli per colorare: erano di color ocra e sono stati scoperti sulle rive di un lago in Gran Bretagna, nel Nord dello Yorkshire. Descritti sulla rivista Journal of Archaeological Science Reports dai ricercatori dell'Università di York, erano utilizzati per le pelli di animale o per lavori artistici.

I pastelli preistorici sono lunghi 22 millimetri e larghi 7: sulla superficie hanno delle piccole striature, segno che i nostri antenati li avevano graffiati per ottenere polveri colorate. Le estremità sono molto arrotondate, soprattutto una delle due, come in un vero e proprio pennarello.

L'ocra era un importante pigmento minerale, usato in diverse aree del Pianeta. Secondo gli autori, questi ultimi rinvenimenti indicano che i nostri antenati cacciatori-raccoglitori durante il Mesolitico (compreso tra il 10.000 e l'8.000 a.C.) erano capaci di lavorare l'ocra con una certa maestrìa. "Il colore era molto importante nel Mesolitico e l'ocra - ha spiegato Andy Needham, primo firmatario dello studio - garantiva un'accesa colorazione rossa. La vita dei nostri antenati - ha concluso - doveva, quindi, essere molto colorata".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: