L'uragano Irma spegne il verde delle isole Vergini

Gli effetti del suo passaggio nelle immagini dei satelliti della Nasa

Redazione ANSA

Gli effetti dell'uragano Irma sono ben visibili anche dall'alto sulle isole dei Caraibi. Il verde brillante delle Isole Vergini è stato infatti cancellato dal manto marrone calato con il passaggio della tempesta, così come nell'isola di Barbuda: lo mostrano in modo evidente le immagini scattate dal satellite Landsat 8 della Nasa prima e dopo l'uragano.

Nelle Isole Vergini, il 'cambio' di colore, che risalta dalle foto scattate il 25 agosto e il 10 settembre, può essere stato causato o dal passaggio dei forti venti di Irma, che possono aver sradicato la lussureggiante vegetazione delle isole, o dal sale spruzzato dall'uragano, che può aver coperto e essiccato le foglie mentre ancora stavano sugli alberi.

Irma è passata sulle Isole Vergini, nella parte più a nord, lo scorso 6 settembre, quando era di categoria 5, con venti a 295 chilometri orari, portando la sua devastazione. La distruzione è ben visibile anche nelle immagini scattate dai satelliti sull'isola di Barbuda, che il 21 agosto spiccava nell'oceano con il suo verde, poi scomparso quasi del tutto nell'immagine dell'8 settembre. Appare invece relativamente intatta la vegetazione dell'altra isola, Antigua, che sembra aver subito meno danni. Tanto che già il 7 settembre l'elettricità era stata ripristinata in gran parte dell'isola e riaperto l'aeroporto internazionale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA