La sfoglia d'oro più sottile, è spessa 2 atomi

Un milione di volte più sottile di un'unghia, utile per l'elettronica

Redazione ANSA

Ottenuta la sfoglia d'oro piu' sottile del mondo: formata da appena due strati di atomi, e' un milione di volte piu' sottile di un'unghia, tanto da essere considerata un materiale bidimensionale al pari del grafene. Proprio come il materiale delle meraviglie, anche l'oro ultra-sottile e' dotato di sorprendenti proprieta': dieci volte piu' efficiente delle nanoparticelle d'oro nel velocizzare le reazioni chimiche, potra' essere usata nei processi industriali, ma anche nell'elettronica e nei dispositivi biomedicali, come dimostra lo studio pubblicato su Advanced Science dai ricercatori dell'Universita' di Leeds, in Gran Bretagna.

"Questo lavoro rappresenta un risultato decisivo", afferma la prima autrice dello studio, Sunjie Ye. "Non solo apre alla possibilita' che l'oro possa essere usato in modo piu' efficiente nelle tecnologie esistenti, ma ci indica pure la strada che permettera' agli esperti di scienze dei materiali di sviluppare altri metalli 2D. Questo metodo potrebbe davvero innovare la produzione di nanomateriali".

"L'oro e' un catalizzatore molto efficace", aggiunge Stephen Evans, a capo del gruppo di ricerca. "Siccome la sfoglia d'oro e' cosi' sottile, praticamente ogni suo atomo partecipa al processo di catalisi, rendendolo ancora piu' efficiente. I nostri dati indicano che l'industria potrebbe ottenere gli stessi risultati usando minori quantita' di oro, e questo implica un vantaggio economico quando si parla di metalli preziosi".

La sfoglia ultra-sottile d'oro, spessa appena 0,47 nanometri, potrebbe diventare anche la base di partenza per creare enzimi artificiali da usare in medicina per test diagnostici rapidi e nei sistemi di purificazione dell'acqua.

I ricercatori l'hanno sintetizzata in una soluzione acquosa partendo da acido cloroaurico, una sostanza inorganica che contiene oro. Per ridurla alla sua forma metallica, e' stata usata una sostanza chimica che ha indotto l'oro a organizzarsi in un foglio spesso appena due atomi, tutti disposti in modo estremamente regolare.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA