AstroLuca verso il lancio. DIRETTA dalle 17,30

La partenza della missione Beyond alle 18,28 da Baikonur

Redazione ANSA

Astroluca si prepara al lancio: nella base di Baikonur (Kazakhstan) dalla quale la partenza è prevista alle 18,28 italiane, Luca Parmitano ha appena lasciato l'hotel dei cosmonauti, diretto all'edificio in cui l'equipaggio farà gli ultimi controlli medici e indosserà le tute.

"Prima fermata: edificio 254. Il pensiero tende a tornare ai saluti scambiati poco fa, alle mie figlie, agli amici. Emozioni, tante, ma positive - la mente è focalizzata", ha scritto Parmitano, astronauta dell'Agenzia Spaziale Europea (Esa) e tenente colonnello dell'Aeronautica Militare Italiana.

 

Nella base russa di Baikonur (Kazakhstan), dove la Soyuz MS-13 è già pronta sulla rampa di lancio, Parmitano è pronto ad affrontare la missione che in dicembre lo vedrà al comando della Stazione Spaziale, primo italiano e terzo europeo a rivestire questo ruolo. La diretta in streaming del lancio si può seguire su ANSA Scienza e Tecnica a partire dalle 17,30

 

 

In queste ore AstroLuca sta affrontando sia gli ultimi preparativi, sia gli immancabili riti, d'obbligo per qualsiasi astronauta parta dalla Baikonur. Lui e i suoi compagni di equipaggio, l'americano Andrew Morgan e il russo Alexander Skvortsov hanno rispettato la tradizione, basata sui gesti che Yuri Gagarin fece alla vigilia della missione che il 12 aprile 1961 fece di lui il primo uomo nello spazio. Il rituale comincia in realtà qualche giorno prima della partenza, a Mosca, quando gli astronauti che si preparano al lancio depongono quattro garofani rossi sulla tomba di Gagarin.

Una volta giunti a Baikonur, l'appuntamento è nel cosiddetto 'giardino dei cosmonauti', dove ogni albero è stato piantato in onore di una missione spaziale. La sera prima del lancio è d'obbligo guardare il film 'Il sole bianco del deserto', girato a metà degli anni Sessanta da Anatoly Kuznestov.

Al momento di lasciare l'hotel dei cosmonauti, poi, ogni membro dell'equipaggio lascia la firma sulla porta della stanza in cui ha dormito e, una volta scesi nella hall, c'è la benedizione del Pope. L'ultimo dei riti avviene senza testimoni, quando gli astronauti fanno una sosta lungo la strada verso la rampa di lancio per fare pipì contro la ruota del pullman, così come hanno fatto in passato tutti i loro predecessori.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA