La Terra nella danza delle correnti solari

Sta attraversando il confine tracciato dal vento del Sole

Redazione ANSA

La sua forma ricorda le volute sinuose del un tutù di una ballerina, ma in realtà è una sorta di 'foglio' di corrente elettrica ripiegato, che separa regioni diverse del vento solare: la Terra ha iniziato ad attraversarlo il 3 settembre con un passaggio che potrebbe durare qualche giorno, ma che promette di non causare particolari problemi, come segnala il sito Spaceweather. 

Si chiama corrente eliosferica diffusa, e quando avviene, questo passaggio di solito destabilizza il campo magnetico terrestre, provocando tempeste geomagnetiche e aurore polari sulla Terra. E' un fenomeno noto dagli anni '60. "La Terra sta attraversando un 'sottile foglio di corrente elettrica ripiegato', cioè il confine tra due regioni del vento solare, che hanno campo magnetico con polarità magnetica opposta", spiega Mauro Messerotti, dell'Osservatorio di Trieste dell'Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf) e docente all'università di Trieste.

"Quando la Terra attraversa uno di questi confini, si passa da una polarità magnetica all'altra. Tutto ciò turba e destabilizza il campo magnetico terrestre, provocando tempeste geomagnetiche non di grande intensità e aurore polari", prosegue Messerotti. La permanenza della Terra in questa zona di confine può durare uno o più giorni. In questo caso non dovrebbero però esserci problemi, come conferma l'esperto, perché "non è stata emessa alcuna allerta di tempesta geomagnetica fino al 5 settembre. Se avviene qualcosa, sarà di modestissima entità. Più probabili invece le aurore polari".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA