Riparata la falla sulla Stazione spaziale, si apre un'inchiesta

Mercoledì buco di 2 millimetri aveva causato perdita pressione

Redazione ANSA

La vita sulla Stazione spaziale internazionale (Iss) è tornata alla normalità, dopo che gli astronauti a bordo hanno riparato con successo il buco di due millimetri che mercoledì aveva provocato un imprevisto calo di pressione in cabina, senza però costituire un pericolo per l'equipaggio.

Dopo una mattinata di controlli, la falla è stata individuata nella parte superiore della Soyuz MS-09, agganciata al segmento russo della Stazione: nelle prossime ore sarà oggetto di ulteriori indagini da parte dell'agenzia spaziale russa Roscosmos, che ha nominato una commissione per chiarire le cause dell'incidente. A riferirlo è la Nasa sul suo blog. La riparazione è stata condotta dal comandante della Soyuz Sergey Prokopyev che, in continuo contatto con i centri di controllo a Houston e Mosca, ha 'tappato' il buco usando resina epossidica e una salviettina di garza. La situazione in cabina sembra essere tornata alla normalità e gli astronauti hanno ricevuto il via libera a continuare le loro attività quotidiane.

La pressione sulla Stazione Spaziale rimane stabile e non sono state individuate nuove falle, ha assicurato alla Tass Sergei Krikalyov, direttore esecutivo dei programmi con equipaggi di Roscosmos.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA