Una staffetta di asteroidi "visita" la Terra e saluta la primavera

Due sono passati il 19 e il 20 marzo, uno è atteso il 21 marzo

Redazione ANSA

Staffetta di asteroidi 'visita' la Terra e saluta la primavera: due sono passati il 19 marzo, mentre un altro è atteso per il 21 marzo. Non ci sono rischi per il nostro pianeta: "'l'asteroide di domani passerà a una distanza 'innocua', di tutta sicurezza, come hanno fatto anche quelli appena passati" ha osservato l'astrofisico Gianluca Masi, responsabile del Virtual Telescope.

Vedere avvicinarsi tre asteroidi in tre giorni potrebbe far sembrare che è aumentata la frequenza di queste visite ma, ha rilevato Masi, "non è così, gli astronomi sono solo diventati più bravi a osservare asteroidi di piccola taglia".
L'asteroide che passa il 21 marzo, ha detto Masi, si chiama 2017 FJ, ha un diametro stimato di circa 10 metri, e alle 16,04 transiterà a circa 800.000 chilometri dalla Terra, ossia più del doppio della distanza della Luna, che si trova a circa 384.000 chilometri.

Gli altri due invece sono passati a una distanza più ravvicinata. Alle 4,33 (italiane) del 19 marzo ha 'sfiorato' la Terra l'asteroide 2017 FS, "che ha un diametro di circa 7 metri ed è passato a circa 130.000 dal nostro pianeta, ossia un terzo della distanza della Luna".

Il 20 marzo, poco dopo l'equinozio di primavera, alle 13,00 (ora italiana) si è avvicinato l'asteroide 2017 FK. Il sasso cosmico “è passato a circa 650.000 chilometri dalla Terra", ha detto Masi. L'astrofisico ha fotografatoquesto asteroide in remoto dall'Arizona, utilizzando lo strumento del Virtual Telescope recentemente installato presso l'osservatorio Tenagra, una struttura privata che sotto contratto della Nasa si occupa degli asteroidi che passano vicino alla Terra. L'asteroide ha un diametro stimato di circa 15 metri ed è stato scoperto il 17 marzo dalla Mount Lemmon Survey, un progetto di ricerca dell'università dell'Arizona per individuare comete e asteroidi vicini alla Terra.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA