ExoMars, le prime immagini di Marte dalla sonda Tgo

Mentre si 'scaldano' gli strumenti

Redazione ANSA

La sonda della missione ExoMars ha inviato a Terra le prime immagini di Marte. Non è ancora entrata nella fase operativa e sta semplicemente 'scaldando' i suoi strumenti, ma fin da adesso è chiaro che le potenzialità sono altissime. Arrivato nell'orbita marziana il 19 ottobre dopo aver rilasciato il lander Schiaparelli, Il Trace Gas Orbiter (Tgo) è il risultato della collaborazione fra l'Agenzia Spaziale Europea (Esa) e l'agenzia spaziale russa Roscosmos.



Da allora il Tgo sta percorrendo un'orbita ellittica intorno al pianeta rosso, a una distanza che varia da circa 300 chilometri a 98.000 a intervalli di poco più di quattro giorni. Il suo principale obiettivo scientifico è fare un inventario dei gas che occupano almeno l'1% dell'atmosfera, a partire dal metano, che potrebbe essere una possibile spia della presenza di organismi viventi, e poi vapore acqueo, diossido d'azoto e acetilene.

Le immagini arrivate a Terra sono 11 e sono state catturate nel passaggio ravvicinato del 22 novembre, alla distanza di 235 chilometri dalla superficie di Marte e in particolare dalla zona chiamata Hebes Chasma, la regione che si trova nella parte più settentrionale della Valles Marineris, costellata di canyon. Sono le immagini più ravvicinate riprese dal Tgo, considerando che l'orbita definitiva sarà alla quota di circa 400 chilometri.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA