I Nobel 2019 per la scienza

Le scoperte premiate e i protagonisti

Redazione ANSA

William Kailin, Peter Ratcliffe e Gregg Semenza sono i vincitori del Nobel per la Medicina 2019. Il premio è per la scoperta del modo in cui le cellule utilizzano l'ossigeno. Questo meccanismo ha un'importanza cruciale per mantenere le cellule in buona salute e averlo scoperto ha aperto la strada alla comprensione di molte malattie, prime fra anemia e tumori.

Hanno trasformato l'immagine dell'universo e sollevato il sipario sui migliaia di mondi alieni, portandoli dalla sfera dei sogni e della fantascienza alla realtà: sono state decisamente rivoluzionarie le due scoperte premiate con il Nobel per la Fisica 2019. Il canadese James Peebles (84 anni) ha proposto un'immagine dell'universo tanto completa quanto inedita, mentre gli svizzeri Michel Mayor (77 anni) e Didier Queloz (53 anni), entrambi dell'Università di Ginevra, hanno scoperto il primo pianeta esterno al nostro Sistema Solare.

Il Nobel per la Chimica 2019 è stato assegnato agli inventori delle batterie agli ioni di litio, oggi comunemente utilizzate nei telefoni cellulari, personal computer e auto elettriche. John B. Goodenough, M. Stanley Whittingham e Akira Yoshino hanno così aperto la strada a fonti di energia diverse dai combustibili fossili.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA