Vivere 200 anni con i Globuli Rossi sempre giovani

di Ludovica Marcucci, 10 anni di Roma

Redazione ANSA

Lunedì 14 aprile 2014 abbiamo avuto occasione di intervistare Marco Girasole, ricercatore presso il Consiglio Nazionale delle Ricercche (Cnr). E' capo di un progetto molto ambizioso: far vivere l'uomo fino a 200 anni!
Questo obiettivo può essere raggiunto solo se i ricercatori riusciranno a capire come le cellule del sangue (i globuli rossi) potranno far rimanere in vita molte persone, mantenendo sempre giovani le cellule. Sarà una difficile conquista perché invecchiando, le cellule perdono le loro caratteristiche e quindi la loro efficienza.

Per capire meglio cosa i ricercatori studiano, ci fa chiarezza questo esempio: se muore una cellula del cervello muore tutto l'organismo, se muore un globulo rosso ne nasce un altro. Gli anziani e le persone malate, quando hanno bisogno di sangue nuovo, si affidano alla donazione.

C'è però da tener conto di un aspetto molto importante: il sangue prelevato da altre persone viene depositato all'interno delle cosiddette "banche del sangue" ma la sua validità è di un mese e mezzo. Quindi poniamoci questa domanda: allungare la vita delle cellule del sangue sarà veramente possibile? Il lavoro dei ricercatori è proprio quello di dare una risposta a questa domanda.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA