Tecnologie all'avanguardia nella torre di controllo di Fiumicino

di Edoardo Di Franco, 11 anni, Frascati - Giornalisti nell'Erba

Redazione ANSA

Il responsabile del Centro SAAV (Sistema Aeroportuale di Assistenza al Volo) dell’aeroporto di Fiumicino, Marco Voli, è stato intervistato da noi Giornalisti Nell’Erba sul lavoro che si svolge quotidianamente alla Torre di Controllo. Le tecnologie utilizzate alla Torre sono all’avanguardia, anche se la struttura che le contiene, al momento, è troppo piccola, in quanto è stata costruita negli anni ‘50, quando tutto l’aeroporto era di dimensioni minori. Le tecnologie impiegate comunque garantiscono un sicuro, regolare e spedito flusso di traffico sull’aeroporto.

La Torre di Controllo, spiega Voli, ospita una Sala Operativa composta da postazioni disposte a semicerchio, di cui otto operative, ma solo sei sempre usate. Da queste ultime viene gestito e controllato tutto il traffico aereo. Dalla Torre, alta 56 metri, si vedono le cinque le piste dell’aeroporto (inclusa quella di emergenza). Dai computer delle postazioni, gli operatori dialogano con i piloti in partenza e in arrivo, per autorizzare l’atterraggio o il decollo, e controllano il traffico sulle piste. In particolare una postazione Delivery si occupa della pianificazione delle partenze, due postazioni Ground Terra si occupano una del settore Est e una del settore Ovest, due postazioni Fiume TWR si occupano delle piste ed infine l’ultima postazione si occupa del planning arrivi. Sono ben cinquanta le persone che si occupano della manutenzione dei sistemi, degli strumenti e degli impianti tecnologici.

I computer delle postazioni sono collegati ai Radar di avvicinamento, che servono ad avvistare gli spostamenti degli aerei nella zona circostante all’aeroporto. Oltre ai Radar di avvicinamento, a Fiumicino sono presenti anche due Radar di terra (sette in Italia e venti in tutta Europa, un bel primato per il nostro Paese), che controllano i movimenti di superficie, e un Radar Meteo per la verifica delle condizioni metereologiche.

L’ENAV è la società che gestisce il controllo del traffico aereo in Italia ed offre un’Accademia di studi ad altissimo livello, ai giovani che vogliono studiare per entrare a fare parte del settore aeronautico. Le attività di formazione sono realizzate da metodologie didattiche e di simulazione. A Fiumicino dal 2012, per imparare a fare il controllore di volo direttamente sul campo, è possibile utilizzare il Simulatore di Torre a 360° (3D), che è diviso in due ambienti: Sala Operativa (torre di controllo) e Sala pseudo piloti (prove di volo).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA