Così l'intelligenza artificiale aiuta le api - VIDEO

Scova i parassiti che attaccano gli alveari

Redazione ANSA

L'intelligenza artificiale corre in aiuto delle api e scova il loro nemico numero uno,  il parassita noto come 'il distruttore': l’acaro varroa, che le attacca negli alveari e le uccide. Il sistema messo a punto dagli studenti del Politecnico Federale di Losanna (Epfl), guidati dall'ingegnere Jean-Philippe Thiran, individua i parassiti appena attaccano gli alveari, permettendo agli apicoltori di intervenire in tempo con i trattamenti utili a sconfiggerli.

Per individuare in tempo i primi segni delle infestazioni gli agricoltori cercano gli acari che cadono su una tavola di legno posta sotto l’arnia. Non si tratta però di una tecnica molto accurata, sia perché i parassiti misurano appena un millimetro e sono difficili da individuare, sia perché richiede molto tempo, soprattutto se un apicoltore ha molte arnie.

Per risolvere il problema gli studenti, sollecitati dall’apicoltore Alain Bugnon, hanno ideato un'app collegata a una piattaforma web, che utilizza l'intelligenza artificiale per individuare rapidamente gli acari presenti sulle tavole di legno. In pratica l'apicoltore fotografa la tavola di legno,  carica l'immagine sulla piattaforma web e l'intelligenza artificiale la analizza, identificando i parassiti in pochi secondi.



Per permette al sistema di riconoscere rapidamente gli acari, gli studenti l'hanno addestrato su migliaia di immagini. "Il primo passo è stato creare una banca dati di foto di acari Varroa, in modo che il sistema potesse riconoscere i parassiti senza commettere errori", ha detto Maxime Bohnenblust, uno studente coinvolto nel progetto. Il passo successivo è stato addestrare il sistema sulle foto inviate dagli apicoltori.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: