La ricetta vincente delle canzoni-tormentone dell'estate

E' legata alla loro struttura armonica

Redazione ANSA

Le canzoni-tormentone dell'estate hanno una ricetta vincente, legata alla loro struttura armonica: consiste in un mix di accordi nuovi e di armonie prevedibili. Lo indica lo studio pubblicato sulla rivista Frontiers in Human Neuroscience, dai ricercatori guidati da Norberto Grzywacz, neuroscienziato dell'americana Georgetown University.

Da Occidentali's Karma di Gabbani a Sofia di Alvaro Soler, molte ragioni decretano il successo di una canzone: dal ritmo, a un testo capace di suscitare emozioni, a ragioni culturali. In questo caso i ricercatori hanno voluto esaminare l'impatto della struttura armonica e hanno analizzato quella di 545 canzoni che tra il 1958 e il 1991 sono entrate nella principale classifica musicale dell'industria discografica statunitense, la Billboard Hot 100.

L'analisi ha dimostrato che le canzoni piu' popolari tendono ad includere accordi relativamente rari, che si discostano dalle aspettative degli ascoltatori e vengono definiti tipicamente ''una sorpresa armonica''. A questi accordi fanno pero' seguito sempre cori o ritornelli caratterizzati da accordi piu' comuni.

Gli accordi rari, ha osservato Grzywacz, forniscono al cervello una informazione nuova: qualcosa che i centri di ricompensa riconoscono come di valore, e di conseguenza suscitano una risposta emotiva positiva, di soddisfazione. Tuttavia, il cervello ritiene piacevole non solo l'elemento sorpresa di una canzone, ma anche il ritorno alla normalita'.

''Il cervello - ha proseguito il neuroscienziato - gode dell'effetto sorpresa solo fino a un certo punto, perche' troppi eventi imprevisti indicano il fallimento delle sue previsioni''. Quindi, ha aggiunto, l'alternarsi di accordi insoliti con cori o ritornelli piu' comuni e' recepito positivamente dai centri di ricompensa e puo' decretare il successo di una canzone.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA