Il Dna ha 'bloccato' il volo dei cormorani delle Galapagos

Con gli stessi geni che nell'uomo provocano malattie delle ossa

Redazione ANSA

I cormorani delle Galapagos hanno perso la capacita' di volare per colpa di un gruppo di geni molto simili a quelli che nell'uomo provocano malattie delle ossa. La scoperta, pubblicata sulla rivista Science, è del gruppo dell'universita' della California di Los Angeles guidato da Leonid Kruglyak.



Quelli delle Galapagos sono gli unici cormorani a non poter volare, tra le 40 specie esistenti. Ma sono anche gli esemplari piu' grandi e sono potenti nuotatori, capaci di immergersi per procurarsi il cibo. I ricercatori che li hanno studiati, primo fra tutti il padre della teoria dell'evoluzione Charles Darwin, ritengono il non poter volere abbia aiutato i cormorani a potenziare la loro capacita' di nuotare; altri osservano che per i cormorani volare non era necessario nè per migrare nè per sfuggire ai predatori.Se queste due teorie non si escludono, una terza spiegazione arriva dall'analisi del Dna.

La mappa genetica ha infatti permesso di ricostruire i i cambiamenti che, nell'arco di 2 milioni di anni, hanno fatto perdere la capacità di volare ai cormorani delle Galapagos. L'attenzione si è concentrata sul gene chiamato Cux1, gia' noto per essere collegato alle ali corte dei polli e che nei cormorani è presente in una variante particolare : è "una mutazione mai vista in altri animali, che ha modificato la funzione delle loro proteine, cambiando la dimensione delle ali", spiegano i ricercatori.

Se mutato infatti, questo gene altera le cellule che favoriscono la crescita delle ossa. Anche nell'uomo accade la stessa cosa: se alterato, il gene Cux1 provoca malattie che impediscono il regolare sviluppo dello scheletro.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: