Grafene

Il materiale più sottile del mondo

Redazione ANSA

Il grafene è il materiale più sottile del mondo. Il suo spessore è infatti quello di un solo atomo. E' il materiale di cui sono fatte le comuni matite, ma solo recentemente sono state scoperte le sue proprietà straordinarie. Il grafene potrebbe infatti rivoluzionare l'elettronica, permettendo di costruire computer molto più veloci di quelli attuali.

A rendere questo materiale così particolare è la sua struttura, formata da un singolo strato di atomi di carbonio disposti a nido d'ape. Grazie ad essa il grafene riesce a condurre molto velocemente sia l'elettricità sia il calore. Un'altra caratteristica curiosa di questo materiale è di essere completamente trasparente e nello stesso tempo così denso che non riescono ad attraversarlo nemmeno i più piccoli atomi di gas, quelli di elio.

Le proprietà di qeusto materiale delle meraviglie non finiscono qui: il grafene è più resistente dell'acciaio e nello stesso tempo è leggero e flessibile. In futuro potrebbe essere utilizzato per costruire schermi trasparenti, pannelli luminosi flessibili, materiali ultraleggeri per automobili ed aerei.

Il grafene è stato scoperto quasi per caso da due fisici russi che lavorano nell'università britannica di Manchester, Andre Geim e Kostya Novoselov e che per questa scoperta hanno vinto il Premio Nobel per la Fisica nel 2010. A metterli sulla strada giusta è stato un pezzetto di nastro adesivo sul quale era rimasta la traccia di una matita.
All'inizio la traccia sullo scotch era abbastanza spessa, ma i due ricercatori l'hanno ridotta mettendo altro scotch su quello con il segno della matita e poi tirandolo via in modo da rendere il segno sempre più sottile. Questa operazione è stata ripetuta venti volte, finchè sul pezzo di scotch è rimasto un unico strato di atomi di carbonio: il primo foglio di grafene.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA