Alla Maker Faire Rome 2019 una sfida a calcio tra robot umanoidi

Tra le novità anche un’area dedicata all’intelligenza artificiale

Redazione ANSA

Un torneo di calcio tra robot umanoidi e un’area dedicata alle applicazioni e alle potenzialità dei sistemi di intelligenza artificiale sono tra le novità dell’edizione 2019 della Maker Faire Rome, la rassegna degli artigiani digitali in programma a Roma dal 18 al 20 ottobre.
All’interno della fiera, che ha selezionato quest’anno oltre 700 progetti, il Laboratorio nazionale di intelligenza artificiale e sistemi intelligenti (Aiis) del Consorzio interuniversitario nazionale per l’informatica (Cini), organizzerà una rassegna dedicata ai sistemi di intelligenza artificiale. “L’obiettivo - spiega Daniele Nardi, che insegna intelligenza artificiale alla Sapienza Università di Roma e coordina l’omonima area di Maker Faire Rome - è mostrare al grande pubblico le potenzialità dei sistemi di Ai e l’importanza del settore per lo sviluppo del Paese”.

In questo contesto, la Maker Faire Rome ospiterà il torneo triangolare di robot calciatori ‘RoboCup’ (www.robocup.org), con protagoniste le squadre della Sapienza e di due atenei di Svizzera e Germania.
La Maker Faire è organizzata dalla Camera di Commercio di Roma attraverso la sua Azienda speciale Innova Camera, con il supporto, come partner istituzionale, dell’Ita (Italian Trade Agency), l’Agenzia dell’Istituto nazionale per il Commercio Estero (Ice) che si occupa della promozione all’estero delle imprese italiane.

Per Lorenzo Tagliavanti, presidente della Camera di Commercio di Roma, “l’area dell’intelligenza artificiale è uno dei luoghi in cui la scienza incontra l’innovazione che viene dal basso. Nell’ambito di una rassegna, la Maker Faire, in cui - ha concluso - sono messe in mostra le migliori idee e invenzioni che ci cambieranno la vita”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA