Dai buchi neri all'adroterapia

Un viaggio nella fisica moderna

Redazione ANSA
'Dai buchi neri all'adroterapia. Un viaggio nella fisica moderna', di Catalina Oana Curceanu (Springer, 324 pagine, 25,00 euro)  © Ansa

Antimateria, relatività di Einstein, meccanica quantistica: sono alcuni dei grandi traguardi della fisica che, senza accorgercene, usiamo quasi quotidianamente quando facciamo esami clinici, ci affidiamo al navigatore in auto oppure scattiamo una foto.
Nel libro 'Dai buchi neri all'adroterapia. Un viaggio nella fisica moderna' (Springer, 324 pagine, 25,00 euro), Catalina Oana Curceanu ripercorre gli ultimi successi raggiunti dalla fisica, analizzandone le ricadute fino a gettare uno sguardo sul futuro.

“La grande forza della scienza, nonché il suo motore, è la curiosità”, spiega nell'introduzione l'autrice, primo ricercatore dei Laboratori Nazionali di Frascati dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn). “La curiosità – prosegue – il puro desiderio di conoscere e di sapere, che ha spinto noi, gli umani, a guardare in alto, in profondità, ma anche dentro noi stessi. E indagando abbiamo trovato veri tesori. La fisica ci spiega cosa succede nell’atomo ma anche nell’Universo, un mondo che va dal miliardesimo di miliardesimo di metro a una decina di miliardi di anni luce!”.

E' un libro che racconta la scienza in modo semplice, 'come una chiacchierata tra amici', ricco di aneddoti e curiosità e che ripercorre le principali tappe della fisica moderna, anzi, 'l'ammodernamento' che ha vissuto negli ultimi 100 anni.
La seconda parte è dedicata invece alle ricadute della fisica moderna nella nostra società, un'affascinante viaggio durante il quale il lettore scoprirà come la fisica si trovi ovunque, dalla medicina all'archeologia. Infine, l'autore dedica uno spazio ai misteri, ossia ai tanti quesiti aperti dalle numerose ultime scoperte, come i neutrini e il bosone di Higgs, e 'sognando' alcune delle future possibili applicazioni.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA