Gagarin

Il ritratto umano dell'eroe del cosmo

Redazione ANSA
Gagarin, di Lev Danilkin, Castelvecchi, 2013, 19.50 euro © Ansa

E' un ritratto umano del primo uomo che ha affrontato lo spazio, quello descritto da Lev Danklin (Gagarin, Castelvecchi, 2013, 19.50 euro). Le sue debolezze sono raccontate, forse per la prima volta, in un'immagine inedita.

Molto spesso si tende a far diventare mitici quegli eroi che hanno compiuto qualcosa di grandioso, ma che sono irraggiungibili, vuoi per la lontananza della loro patria o per timidezza o per la poca voglia di comparire. Se poi il personaggio in questione muore improvvisamente ecco che si crea intorno a lui un’aurea mistica che solo a poche persone viene concessa.
È il caso di Yuri Gagarin che, primo uomo al mondo il 12 aprile del 1961, compì un’orbita intorno alla Terra. Il cosmonauta fece un solo giro intorno al pianeta ma fu sufficiente a farlo entrare di diritto nella storia.

Era sovietico e a quel tempo il premier Kruscev lo utilizzò con parsimonia per propagandare le conquiste spaziali dell’Unione Sovietica. Poi, nel marzo del 1968, durante un volo di addestramento Gagarin a bordo di un caccia si schiantò al suolo insieme all’altro pilota che lo accompagnava. Da allora divenne un mito.

L’eroe che, non essendo più raggiungibile, fu consacrato sull’Olimpo degli Dei. Ovunque nel mondo il suo nome era associato al coraggio profuso per la conquista dello spazio considerata allora 'terra' inesplorata.
Il libro di Danilkin riporta il nome di Gagarin sulla Terra facendolo, nel bene e nel male, 'atterrare' tra i comuni mortali. Il libro è una collezione di citazioni prese da decine di libri e testimonianze riguardanti 'l’eroe del cosmo'.

Ne esce un’immagine di certo eroica ma con tutti i difetti dei comuni mortali. Una lettura appassionante che fa sentire Gagarin un uomo coraggioso ma anche rissoso e spavaldo. Particolarità quest’ultima indispensabile per arrivare lassù per primo. Un eroe insomma ma di carne e ossa come tutti noi. Un libro consigliato a chi vuol conoscere davvero tutti i lati della personalità del primo cosmonauta della storia.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA