50 anni dal volo di Gagarin

I primi 108 minuti dell'uomo nello spazio

Redazione ANSA

Il 12 aprile 1961 Yuri Gagarin ha aperto la via alle missioni umane di esplorazione dello spazio. A nemmeno quattro anni dal lancio dello Sputnik che aveva inaugurato l’era spaziale, era l’uomo a superare i confini dell’atmosfera e a guardare per la prima volta la Terra dallo spazio.

Un primato conquistato nel pieno della corsa allo spazio che vedeva Stati Uniti e Urss acerrimi rivali, ma che a distanza di 50 anni rappresenta soprattutto l’inizio dell’esplorazione umana dello spazio. Oggi molte cose sono cambiate da quel primo volo che portò Gagarin per 108 minuti tra le stelle e l’esplorazione spaziale è considerata impossibile senza una forte e ampia collaborazione internazionale. Lo dimostra, ad esempio, la Stazione Spaziale Internazionale: la più grande struttura mai costruita nello spazio è nata dalla collaborazione fra Stati Uniti, Russia, Canada, Europa e Giappone.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA