AstroLuca saluta l'inverno fotografando la neve

Dalle Alpi alle nubi colorate di blu elettrico

Redazione ANSA

La Luna che saluta un'immensa distesa bianca, l'arco delle Alpi frastagliato come un ricamo, immense lingue di ghiacci nel Canada: la neve è la protagonista dei paesaggi invernali che l'astronauta Luca Parmitano fotografa dalla Stazione Spaziale Internazionale.

"La Luna si leva sopra un mondo coperto di neve", scrive l'astronauta dell'Agenzia Spaziale Europea (Esa) pubblicando su Twitter la foto della Luna che spicca su un cielo buio che fa da cornice a un paesaggio azzurrognolo.

 
La Luna su un paesaggio innevato (fonte: Luca Parmitano, ESA, NASA)

 

AstroLuca ha poi immortalato le Alpi con una foto panoramica che comprende gran parte dell'Italia e poi con uno zoom sui ghiacciai.


Le Alpi coperte di neve (fonte: Luca Parmitano, ESA, NASA)


Alle nevi del Canada è dedicata anche la foto che ritrae il Canadarm, il braccio robotico della Stazione Spaziale costruito dall'agenzia spaziale canadese Csa.


Il braccio robotico della Stazione Spaziale, Canadarm, e sullo sfondo il Canada coperto di neve (fonte: Luca Parmitano, ESA, NASA)

 

La foto che ha richiesto l'attesa maggiore è quella che ritrae le nubi nottilucenti. Si chiamano così le nuvole che si formano a circa 80 chilometri di altitudine per condensazione delle particelle di ghiaccio che derivano dai detriti di meteore, che riflettono la luce del Sole come dei microscopici specchi generando spettacolari riflessi blu. "Ho aspettato con pazienza che le nubi mesosferiche facessero la loro transitoria apparizione negli strati più alti del cielo. E non sono stato affatto deluso dalla loro eterea, cangiante bellezza", ha scritto AstroLuca.


Le nubi nottilucenti (o mesosferiche) viste dalla Stazione Spaziale (fonte: Luca Parmitano, ESA, NASA)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA