Da AstroLuca in bocca al lupo al rugby italiano

Per la prima volta un test match sarà trasmesso in orbita

Redazione ANSA

Dopo la sua performance come dj con una discoteca di Ibiza e l'esibizione nel tour di Jovanotti, l'astronauta Luca Parmitano dà prova di essere un tifoso 'spaziale' di rugby, facendo il suo personale in bocca al lupo agli Azzurri in occasione del test match del 4 ottobre, il primo trasmesso a bordo della Stazione Spaziale Internazionale.

In un video pubblicato su Twitter dalla Federazione italiana rugby, l'astronauta italiano dell'Agenzia Spaziale Europea (Esa) ora al comando della Stazione Spaziale, ha sottolineato come il "rugby sia uno sport fantastico, che celebra l'amicizia e lo sport di squadra". E ha indicato parecchie similitudini tra questo sport e il lavoro degli astronauti: "così come voi dovete lavorare tutti insieme per poter raggiungere la vostra meta - dice - anche noi a bordo della Stazione spaziale dobbiamo lavorare e collaborare con un team di astronauti e persone da terra di tutto il mondo, per poter raggiungere il nostro obiettivo, la nostra meta, che è l'esplorazione spaziale, la tecnologia e la scienza".



Quindi, considerati tutti i gli aspetti che "uniscono i nostri due mondi, ancora voglio augurarvi in bocca al lupo per questo campionato, per questa partita, e a presto". A rispondergli il capitano della nazionale italiana, Sergio Parisse: "ciao Luca, sappiamo che è la prima volta che una partita dei Mondiali di rugby sarà trasmessa nello spazio. Abbiamo la fortuna di avere un tifoso italiano lassù, e speriamo di regalare anche a te delle bellissime emozioni". L'Italia dovrà affrontare il Sudafrica venerdì 4 ottobre nei mondiali in corso in Giappone.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA