Oggetti amici dei malati reumatici, il design che facilita la vita

Per sbucciare frutta o aprire bottiglie, da stampare in 3D

Redazione ANSA ROMA

Disegnati da un gruppo di pazienti reumatici delle Associazioni ANMAR e APMAR insieme al team di designer del +Lab (Politecnico di Milano) nell'ambito del progetto #NoiNonCiFermiamo promosso da Roche, arrivano gli oggetti ideati per aiutare a superare le barriere dovute a rigidità e dolori articolari. Da oggi sono disponibili online per tutta la community dei pazienti, grazie all'impiego della stampa 3D. Sbucciare la frutta, calzare le scarpe, recuperare gli oggetti da terra e aprire le bottiglie sono solo alcune azioni che gli oggetti di design ideati riusciranno a facilitare.
    Un solo termine, molte patologie diverse: ad oggi sono più di cento le malattie reumatiche riconosciute. Con un'incidenza del 3,5% nella popolazione italiana, sono oggi la prima causa di assenza dal lavoro e la seconda di invalidità. Poter contare su oggetti di uso quotidiano disegnati appositamente in funzione di queste esigenze, può fare la differenza. Angela, Emanuela, Giovanna, Francesco, Italia, Mariagrazia, Roberta, Raffaele e Stefania - veri e propri co-progettisti con malattie reumatiche insieme ai designer di "Noi non ci fermiamo" - da maggio a settembre hanno sviluppato una selezione di oggetti studiati in funzione di quattro patologie reumatiche specifiche e particolarmente invalidanti: artrite reumatoide, artrite idiopatica giovanile, sclerosi sistemica, arterite a cellule giganti. "In questi decenni, la ricerca scientifica ha condotto a progressi notevoli nella scoperta dei fattori scatenanti alla base di alcune malattie reumatiche, nonché nella cura delle stesse e nella gestione del dolore - spiega il Dott. Luca Quartuccio, delegato SIR, reumatologo presso la Clinica di Reumatologia dell'Azienda Ospedaliera Universitaria di Udine.
    "Vivere con una malattia reumatica significa avere una serie di limitazioni" racconta Silvia Tonolo, Presidente di ANMAR, parlando del progetto che arriva in occasione della giornata del malato reumatico che si celebra domani. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA