Ospedali privati, sale occupazione e attenzione all’ambiente

Primo bilancio sociale Aiop, “Strutture aiutano il territo

Redazione ANSA ROMA

 Occupazione in crescita del 7,6% in cinque anni, sostenibilità finanziaria garantita con un indotto economico complessivo di 6,83 miliardi di euro, impegno ambientale con iniziative 'verdi' della maggioranza delle strutture. Questi i numeri principali del primo bilancio sociale dell'Aiop, l'Associazione Italiana Ospedalità Privata presentato oggi a Roma.
    Sono 70mila gli addetti delle 518 strutture associate Aiop, tra medici (12mila), infermieri e tecnici (26mila) e operatori socio-sanitari (32mila), in crescita del 7,6% negli ultimi cinque anni, e garantiscono il 28,6% delle giornate di degenza e il 26,5% delle prestazioni del Ssn a fronte del 13,5% della spesa ospedaliera. Altri aspetti di rilievo sono la forte presenza della componente femminile (70% del personale) e la provenienza locale (il 76% risiede nella provincia in cui lavora). L'attività delle strutture, si legge nel rapporto, genera un indotto ampio e variegato. Considerando anche quello indiretto (attività alberghiera connessa al turismo sanitario, trasporti, ecc.), è stato stimato un effetto moltiplicatore di 1,57, vale a dire che mille euro stanziati per la sanità si traducono in 1.570 euro immessi nel sistema, arrivando a generare un indotto economico complessivo di 6,83 miliardi di euro. Il Bilancio sociale evidenzia un crescente impegno dell'ospedalità di diritto privato a ridurre l'impatto ambientale: il 61% delle strutture ha intrapreso iniziative di sostenibilità energetica, il 48% ha messo in atto azioni per migliorare la gestione dei rifiuti, il 27% degli ospedali di diritto privato ha ridotto le emissioni di CO2. Un terzo delle strutture è, inoltre, impegnato nella tutela delle aree verdi.
    "Le strutture cercano di andare incontro ai bisogni di questo paese, non sono solo aziende che cercano un ritorno economico - ha sottolineato Barbara Cittadini, Presidente nazionale AIOP -.
    Vorrei che la sensibilità aumentasse verso questi aspetti, su versanti come le condizioni di lavoro delle donne e l'ambiente, e mi piacerebbe poi che questo rispetto lo manifestassero".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA