Campagna dell'Università di Torino per identificare le persone scomparse

In aiuto alle famiglie l'odontoiatria forense e un video su Youtube

Redazione ANSA TORINO

- L'Istituto di Medicina legale dell'Università di Torino lancia la campagna di informazione "iDENTIficami", volta a sensibilizzare l'opinione pubblica e le famiglie delle persone scomparse, sul processo di identificazione personale attraverso la più ampia raccolta di informazioni di natura dentale. Attraverso la collaborazione dell'associazione Forensic Odontology For Human Rights, la campagna è tradotta in otto lingue e il video è già disponibile su Youtube, in versione inglese.
    L'iniziativa ha l'obiettivo di potenziare la raccolta di informazioni utili alla definizione del profilo biologico dei soggetti non identificati, al fine di rendere possibile in tempi più rapidi il processo di identificazione di quelle vittime non più riconoscibili visivamente. L'autopsia orale e la raccolta di informazioni dentali sulla persona scomparsa sono dati fondamentali per la più rapida ed efficace identificazione e per il rispetto dei diritti umani delle vittime. "Ai fini di un riconoscimento personale certo, l'odontoiatra forense è il professionista che ricava tutte quelle informazioni dentali utili ai fini identificativi - spiega Emilio Nuzzolese, ricercatore di Medicina legale dell'Università di Torino - e procede quindi non solo dalle radiografie e dalle schede odontoiatriche, ma anche dall'analisi di altri presidi connessi con la persona scomparsa, eventualmente ancora in possesso dei familiari, come le mascherine per lo sbiancamento dentale, un paradenti sportivo o una placca per il bruxismo notturno".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA