Miracolo di Natale, team Bambino Gesù salva neonata gravissima

Soccorsa al Santobono di Napoli nella notte dalla squadra d'urgenza Ecmo

Redazione ANSA ROMA

Notte di Natale con miracolo grazie al team di emergenza Ecmo (ossigenazione extracorporea) del Bambino Gesù di Roma intervenuto all'Ospedale Santobono di Napoli per soccorrere una bambina di sette mesi con insufficienza respiratoria gravissima. L'Ospedale romano ha competenza per questo tipo di interventi su tutto il Centro-Sud.
    Il team, composto da due anestesisti, un cardiochirurgo, due infermieri, un tecnico specializzato e due autisti, è partito da Roma dopo la mezzanotte del 24 dicembre con un'ambulanza speciale e una macchina di supporto per prestare soccorso alla piccola poichè nell'ospedale napoletano non c'è l'Ecmo pediatrica. Alle sei del mattino, dopo che le funzioni vitali della bambina erano state supportate con la circolazione extracorporea (aumentando l'ossigenazione del sangue, riducendo i valori ematici di anidride carbonica, incrementando la gittata cardiaca ed agendo sulla temperatura corporea), il team ha fatto ritorno nella Capitale portando la piccola paziente che ora è ricoverata nell'area rossa, ossia nel reparto di terapia intensiva del Bambino Gesù. Dopo aver postato una foto dell'alba di ritorno sull'autostrada, il gruppo ha ricevuto una valanga di messaggi di ringraziamento sui social anche dai genitori di altri bambini che avevano avuto in passato lo stesso problema ed erano stati salvati grazie all'intervento di soccorso Ecmo. "Siete angeli in terra, siete eroi, grazie per tutto quello che fate", sono solo alcuni degli apprezzamenti arrivati alla squadra di soccorso.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA