Una foto contro il diabete, la prevenzione corre su Instagram

Concorso della Società di diabetologia, puntare a giovani. Il 14 la Giornata mondiale

Redazione ANSA ROMA

Più che un'epidemia è un vero proprio tsunami che sta travolgendo i paesi a livello mondiale, con costi esorbitanti per i sistemi sanitari. E' il diabete, che nel mondo colpisce oltre 425 milioni di persone ed i cui numeri sono in costante ed allarmante crescita. Per contrastarlo, si può però partire anche da uno foto su Instagram: ne è convinta la Società italiana di diabetologia (Sid) che, in occasione della Giornata mondiale del diabete 2018 che si celebra il 14 novembre, ha deciso di puntare sui social per 'parlare' con i giovani e cercare di diffondere proprio tra gli adolescenti il fondamentale messaggio della prevenzione, arma primaria per arginare la malattia.

Fondamentale è però partire dalla famiglia, affermano i diabetologi, come primo nucleo per promuovere i corretti stili di vita, dalla sana alimentazione all'attività fisica. E proprio al ruolo della famiglia è dedicata l'edizione 2018 della Giornata mondiale. E' "arrivato il momento di cambiare decisamente strategia per combattere questo finora inarrestabile aumento dei casi di diabete - afferma il presidente Sid Francesco Purrello -. Sappiamo quali sono i principali fattori responsabili di questa epidemia: sedentarietà e alimentazione scorretta, sia dal punto di vista qualitativo che quantitativo.

E' necessaria una forte alleanza e comunione d'intenti di società scientifiche, organizzazioni sanitarie e forze politiche per organizzare una campagna di sensibilizzazione continua e su vasta scala". A questo punto, rileva il presidente eletto Sid Agostino Consoli, "è necessario che tutta la popolazione e tutte le famiglie vengano coinvolte in una incessante opera di aumento della consapevolezza". Inoltre, evidenza il presidente della Fondazione Diabete e Ricerca Giorgio Sesti, "la famiglia assume un ruolo chiave nella difficile gestione del diabete tipo 1 in età pediatrica, dove la compartecipazione familiare ha una importanza sostanziale nella educazione del bambino volta al controllo ottimale della glicemia". Insomma, la famiglia deve guidare i giovani nella prevenzione ed i giovani devono sentirsi chiamati in causa in prima persona.

Da qui l'idea del concorso fotografico #MoveAndTheCity che viaggerà su Instagram e sugli altri canali social della Sid. Come Società Italiana di Diabetologia e Fondazione Diabete Ricerca, afferma Simona Frontoni, responsabile Sid delle attività per la giornata mondiale, "invitiamo chi ci segue attraverso i nostri canali social ad esplorare la città insieme ai propri cari per raccontarci con una foto in che modo l'intera famiglia si tiene in movimento. Correre al parco, andare in bicicletta al lavoro, raggiungere a piedi le proprie mete, tanti possono essere gli spunti per la foto da postare su Instagram e che potrebbe essere la vincitrice del nostro concorso". Per partecipare, basta scattare una foto che racconti in che modo la propria famiglia si tiene in movimento in città, postarla su Instagram con l'hashtag #MoveAndTheCity e scrivere nella didascalia cosa rappresenta il concetto del tenersi in forma in famiglia, anche in città. Il concorso si concluderà il 16 febbraio 2019. Il vincitore verrà premiato con una Fotocamera Sony Alpha 7RII.

Il segnale di 'via' della Giornata mondiale sarà l'illuminazione in blu di ospedali e monumenti: tante le regioni italiane che aderiranno e nel Lazio a segnare il via alle iniziative sarà l'illuminazione in blu dell'Ospedale Fatebenefratelli sull'Isola Tiberina.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: