Carenza di antitetanica in ospedali e farmacie, Aifa interviene

Un servizio di Striscia la notizia, conferma da farmacisti e agenzia farmaco

Redazione ANSA ROMA

Manca l'antitetanica in Italia in farmacie e ospedali e l'Agenzia Italiana del farmaco, ha gia' dato le autorizzazioni per le importazioni in deroga dall'estero. Striscia la notizia ha affrontato la questione della carenza con un servizio. La notizia trova conferma fra i farmacisti e dall'Aifa. La carenza di sangue e conseguentemente di plasma ha causato una riduzione della produzione di vaccino e imminoglobuline. Queste ultime vengono utilizzate, ad esempio, quando ci si ferisce. ''Le importazioni in deroga hanno avuto problemi di certificazioni ma l'Aifa ha provveduto a sbloccarle e nelle prossime settimane la situazione dovrebbe normalizzarsi. - spiega all'ANSA Domenico di Giorgio, dirigente dell'area ispezioni e certificazioni dell'Aifa - Le strutture in difficoltà possono chiedere all'Aifa aiuto per velocizzare le procedure e reperire il prodotto''. La mancanza di questo farmaco compare in effetti nella lista di quelli per i quali ci sono problemi di approvvigionamento. La situazione piu' complessa riguarda la disponibilita' di immunoglobuline.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA