Zanardi, lo sport insegna a vivere, è importante per tutti

Aiuta a superare alibi che a volte disabilità regala

Redazione ANSA ROMA

ROMA - "Lo sport è importante per tutti.
    Perché quando trovi il modo di appassionarti a ciò che devi fare per portare a casa piccoli risultati che ti fanno venire voglia di rilanciare e di vedere dove puoi arrivare, alla fine impari a vivere". Così Alex Zanardi, campione paralimpico, a margine della presentazione di Oso-Ogni Sport Oltre, a prima comunità digitale per avvicinare le persone con disabilità allo sport, presentata oggi a Roma.

    "Ciò che accade in una giornata di sport - ha proseguito - si dilata in un'intera esistenza. Per questo dico che lo sport non fa sconti, non c'è modo di nascondersi, nello sport devi fare. E credo che per una persona diversamente abile è doppiamente importante, perché a volte la disabilità regala alibi, totalmente comprensibili. Però la persona è chiamata a fare uno sforzo, sia fisico che emotivo, anche solo per presentarsi ai blocchi di partenza".

    "E' un'avventura bellissima - conclude Zanardi - che ho avuto il privilegio di poter sperimentare e siamo qui per incuriosire altre persone a tentare perché dal tentativo a volte escono risultati bellissimi che a volte uno non può nemmeno immaginare, non osa immaginare".  
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA