I progetti vincitori del bando per disabilità e lo sport

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 7 GIU - Ecco gli 11 progetti nazionali risultati vincitori del bando che la Fondazione Vodafone ha realizzati a sostegno della disabilità e lo sport: Lo Sport e non solo dell'A.S.D. OnlusSa.Spo, con il BASS lo snowboard è per tutti di Antenne Handicap VdaOnlus, Baskin: la terza via di Associazione Baskin, Insuperiamoci 2017/2018 dell'A.S.D. Total Sport, Sportability Italy della Cooperativa Sociale Download - Albergo Etico Onlus, Rowing for All della Federazione Italiana Canottaggio, Campionato Regionale Interscolastico di Calcio Balilla integrato della Federazione paralimpica italiana Calcio Balilla, Tuffiamoci della Federazione Italiana Sport Disabilità Intellettiva Relazionale, Summer Camp AITA di Progetto AITA Onlus, Saling for All di Spazio Vita Niguarda Cooperativa Sociale Onlus e Poseidon 2.0 di vEyesOnlus.
    I 28 progetti con impatto locale che si sono aggiudicati il finanziamento in modalità crowdfunding nella piattaforma OSO - Ogni Sport Oltre, cui Fondazione Vodafone Italia contribuirà raddoppiando gli importi donati al raggiungimento del 50% del totale richiesto, sono disponibili al link http://www.vodafone.it/portal/Vodafone-Italia/Fondazione/Progett i-ammessi-al-finanziamento Fondazione Vodafone ha selezionato inoltre altri quattro progetti, per il loro forte impatto di sensibilizzazione verso l'integrazione e la diffusione della pratica sportiva soprattutto verso il mondo dei giovani e delle scuole.
    .Games for Inclusion di A.S.D. Special Olympics Italia Onlus che propone percorsi educativi rivolti alle scuole per studenti con disabilità intellettivo-relazionale; •Route 22, della A.D.S Progetto 22 che documenterà il viaggio in nord Europa di due ragazzi con disabilità, attraverso un documentario che sarà raccontato sulla piattaforma di OSO e attraverso la divulgazione in più di 100 scuole medie e superiori; •Obiettivo 3, il progetto promosso da Alex Zanardi per identificare atleti che siano motivati a farsi guidare ed allenare per arrivare ai Giochi Paralimpici di Tokyo 2020; •Giochi Senza Barriere Roma 2017, dell'Associazione Art4Sport Onlus voluta dalla famiglia Vio per promuovere l'integrazione fra bambini e ragazzi con disabilità e non. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA