Dai batteri della mamma inizia la salute dei neonati

Studio del Cibio di Trento su trasmissione di microbioma materno

Redazione ANSA TRENTO

(ANSA) - TRENTO, 11 LUG - Una ricerca sulla trasmissione del microbioma materno, condotta da un gruppo del Cibio dell'Università di Trento in collaborazione con l'ospedale Santa Chiara di Trento, pone le basi per capirne meglio l'impatto sulla salute dei bimbi. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista scientifica "Cell Host and Microbe" che gli ha dedicato la copertina.
    I ricercatori hanno mappato la trasmissione del microbioma anche grazie a nuovi strumenti informatici e hanno mostrato come i batteri provenienti dalla madre colonizzino il neonato e la neonata in modo più duraturo rispetto a batteri provenienti da altre sorgenti, come l'ambiente circostante. "In un futuro si potrebbe pensare di ripristinare i microorganismi che non sono passati dalla madre nei bambini. Ripristinarli potrebbe risultare infatti importante per migliorare benessere e salute generale dei bambini", afferma Nicola Segata, responsabile del laboratorio di metagenomica computazionale al Cibio.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA