Con pressione alta in gravidanza più rischio obesità bimbo

Studio su 88.406 coppie di mamme e figli

Redazione ANSA ROMA

ROMA - Se la mamma ha la pressione alta in gravidanza, in particolare nel secondo e terzo trimestre, il bimbo sarà più a rischio di sovrappeso o obesità. A evidenziarlo è uno studio guidato dalla Qingdao University, in Cina, e dall'Università di Cambridge, nel Regno Unito, pubblicato su The Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism. I ricercatori hanno preso in esame i dati relativi a 88406 coppie di mamme e figli nell'ambito della Jiaxing Birth Cohort, un gruppo oggetto di studio sulle nascite nel nordest della Cina.

I bambini sono stati seguiti dalla nascita fino in media a meno di sei anni, momento in cui il 6,6% veniva considerato sovrappeso e il 2,5% obeso. È emerso che l'ipertensione durante il secondo trimestre era legata a un aumento del 49% del rischio di sovrappeso o obesità, mentre nel terzo trimestre era legata al 14% in più di rischio.

Ogni 10 millimetri di mercurio di aumento della pressione cresceva la possibilità, mentre non è stata riscontrata un'associazione tra la pressione alta nel primo trimestre di gravidanza e il rischio di sovrappeso e obesità dei bambini.

Alla base di questo legame tra ipertensione al progredire della gestazione d peso elevato dei bimbi potrebbero esservi secondo gli studiosi cause di restrizione intrauterina della crescita, nonché la resistenza vascolare dell'arteria ombelicale durante il terzo trimestre, precedentemente correlata a una crescita ritardata del feto, a dimensioni più piccole alla nascita e a un elevato indice di massa corporea infantile.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA