Cinque super eroi per insegnare la dieta corretta ai bambini

In 500 scuole la campagna di pediatri e nutrizionisti Dammi il 5

Redazione ANSA ROMA

Cinque superpoteri di altrettanti super eroi, perché cinque sono le porzioni giornaliere consigliate di frutta e verdura anche i colori della salute.
    Questa l'idea della campagna che vede uniti pediatri e nutrizionisti per promuovere, attraverso il divertimento, una sana alimentazione tra i bambini. Presentata oggi presso l'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma "Dammi il Cinque" prevede una guida per insegnanti e un libro di avventure per i bimbi che saranno distribuite in 500 scuole italiane, ma anche cartoni animati a tema e incontri in 15 comuni.
    "Un bimbo italiano su tre è in sovrappeso - afferma Alberto Villani, presidente della Società Italiana di Pediatria (Sip)- e all'origine una dieta squilibrata e troppo ricca di grassi e una diffusa sedentarietà". Tra le cause anche la nota avversione dei bambini nei confronti di frutta e verdura. Consumare quotidianamente 5 porzioni di frutta e verdura di 5 colori diversi, invece, garantisce il giusto apporto di vitamine, minerali, antiossidanti e fibre. Di qui, spiega l'ideatrice del progetto Maria Teresa Carpino, amministratore delegato di Mati Group, società specializzata nella comunicazione sul benessere, "l'idea di suscitare il desiderio di immedesimarsi nei nostri eroi e quindi mangiando molta frutta e verdura per diventare come loro". Ad esempio, il bianco di mela, pera e banana, ricche di potassio, è associato al superpotere della 'forza eccezionale'. Il verde di kiwi, lattuga e uva, ricche di magnesio, è collegato al superpotere della 'ultravista'. Il viola di lamponi more e mirtilli fa guadagnare una 'memoria enciclopedica'. L'iniziativa, patrocinata dalla Sip, è realizzata con il contributo scientifico dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, il sostegno incondizionato della Menarini e la collaborazione della Federazione Italiana Medici Pediatri (FIMP), dell'Associazione Dietetica e Nutrizione Clinica (ADI).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA