Post-it

Tumori: My Day, portale affidabile per informare pazienti

Da Teva Italia, validato da esperti e con supporto a 360 gradi

Redazione ANSA

MILANO - Avere notizie utili e affidabili sulla propria malattia, quando si è colpiti da un tumore, non è solo fondamentale: è parte della terapia, e del supporto psicologico di cui ogni persona ha bisogno. Sempre più pazienti però cercano informazioni su Google, e spesso trovano notizie errate o incomplete, o addirittura false. Per questo Teva Italia ha lanciato il portale My Day, dove sono raccolte "informazioni corrette e comprensibili, che siano un aiuto pratico e forniscano un sostegno psicologico nei momenti più difficili ai pazienti e a chi si prende cura di loro".

Le persone a cui è stata appena effettuata una nuova diagnosi di tumore, spiegano i realizzatori del progetto, "si trovano in una situazione emotiva di paura e incertezza e, allo stesso tempo, devono assimilare grandi quantitativi di informazioni e prendere coscienza di importanti questioni relative alla loro particolare condizione. In tutto questo devono, inoltre, attraversare gli intricati meandri dei sistemi sanitari, elemento questo che può diventare altra fonte di stress". Da qui l'idea di creare un sito che possa orientare con sicurezza i pazienti e i loro caregiver: "Con My Day - racconta Roberta Bonardi, Senior Business Unit Innovative Director di Teva Italia - vogliamo accompagnare il paziente nella ricerca di contenuti per affrontare il percorso di cura, a partire dalla diagnosi, con informazioni sulla patologia, e il confronto con il momento del fine vita o con la nuova quotidianità dopo aver superato la malattia. Il portale fornisce indicazioni su corretti stili di vita, alimentazione e strumenti interattivi personalizzati utili nella gestione del trattamento: promemoria per gli appuntamenti con gli specialisti, gestione delle terapie e come migliorare il proprio benessere".

Tra le sezioni del portale c'è anche quella dedicata al supporto, in cui si trovano ad esempio tutti i riferimenti delle associazioni accreditate che assistono i pazienti e i loro famigliari sul territorio, e le informazioni sui diritti ad eventuali esenzioni o ad aiuti famigliari; così come una sezione dedicata alla gestione del dolore, nella quale ci sono tutte le informazioni relative alla diverse terapie spiegate con parole semplici.

Inoltre, grande attenzione è rivolta agli stili di vita e all'alimentazione, "con un focus particolare sulla dieta mediterranea - spiega Giuseppina Sarobba, direttore dell'Oncologia Medica dell'Ats Sardegna - l'unica che ha una validazione scientifica nel prevenire le patologie oncologiche. C'è un'apposita sezione nella quale si descrivono i corretti stili di vita, quali cibi è importante introdurre nella propria dieta e quali invece è meglio evitare. Consigli che sono utili sia per prevenire un tumore, sia per migliorare il percorso di cure di chi ha avuto o sta ancora affrontando una patologia oncologica".
L'obiettivo finale, conclude Roberta Bonardi, "è quello di rispondere ai bisogni terapeutici e di contribuire al miglioramento della qualità di vita delle persone, investendo sia in farmaci innovativi sia in programmi di sostegno. E il portale My Day è un passo fondamentale proprio in questa direzione".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA