Post-it

Tecnologia 'made in Italy' svela segreti scena del crimine

Nuova applicazione ricerca Menarini insieme con Carabinieri Ris

Redazione ANSA

ROMA - Omicidio, violenza o rapina, potrebbero non nascondere più segreti, almeno dal punto di vista dell'individuazione 'biologica' degli autori del crimine: grazie a una nuova tecnologia 'made in Italy' messa a punto dalla casa farmaceutica Menarini e ora a disposizione dei Carabinieri del Ris (Reparto investigazioni scientifiche).

Si chiama 'DEPArray', e la nuova applicazione - nata dalla ricerca della Menarini per una tecnologia originariamente destinata al mondo medico e in particolare alla diagnosi dei tumori (pubblicata sulla rivista Forensic science international) - si deve ad un lungo lavoro portato avanti dai Ris di Roma in collaborazione proprio con l'azienda. I reperti biologici raccolti sulla scena del crimine, infatti, sono spesso composti da materiale biologico di tipo diverso, e l'analisi rappresenta un problema in genetica forense, rendendo difficile l'identificazione del colpevole.

Invece 'DEPArray' è una tecnologia automatizzata per l'individuazione e l'isolamento di cellule pure; in questo modo i ricercatori sono stati in grado di separare le cellule appartenenti ai diversi fluidi biologici, per esempio sangue, saliva, liquido seminale, ottenendo così "in maniera assolutamente pura, il corrispondente profilo genetico". Ora, Menarini silicon biosystems proseguirà la collaborazione con i Carabinieri del Ris di Roma e altri laboratori di genetica forense all'estero per la validazione sperimentale del protocollo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA