ANSAcom

Per due terzi manager positivo avere colleghi disabili

Al via partnership Aism-Prioritalia per valorizzare diversità

ANSAcom

ROMA - Per il 65% dei manager italiani avere dei colleghi di lavoro con disabilità è positivo. Lo afferma l'indagine di Associazione Italiana Sclerosi Multipla, Prioritalia, Manageritalia e Osservatorio Socialis su "I manager e la gestione dei lavoratori con disabilità" oggetto del convegno "Disabilità & Lavoro - La sfida dei manager" oggi a Roma.
La presenza di dipendenti con disabilità ha, secondo i manager intervistati, ricadute positive e "concrete": i compiti sono stati distribuiti per tutti in modo più equo, gli spazi sono stati organizzati in modo più razionale, sono stati effettuati interventi migliorativi in termini di arredo o illuminazione, si sono sviluppate nuove forme organizzative di lavoro (dal telelavoro allo smartworking). "Il nostro obiettivo - ha affermato Marcella Mallen, presidente Prioritalia - di portare il contributo dei manager anche fuori dalle aziende per dare slancio all'innovazione sociale esce rafforzato dalla loro gestione della disabilità come normalità con vantaggi per la produttività e il benessere di tutti. Diffondere queste pratiche sul lavoro e contaminare, prima di tutto culturalmente, la società è il prossimo passo che svilupperemo insieme ai tanti nostri alleati a partire da AISM".
Durante il convegno è stata presentata la partnership tra Aism e Prioritalia. "Il nostro obiettivo comune - ha spiegato Mario Alberto Battaglia, Presidente della Fondazione Italiana Sclerosi Multipla - sarà quello di mettere in campo una serie di iniziative per valorizzare diversità e disabilità, promuovendo insieme progetti che rispondano alle necessità delle aziende e dei loro dirigenti: sviluppare competenze manageriali nuove per un mondo che cambia velocemente".

In collaborazione con:
AISM

Archiviato in