Vaccino per l'influenza, un'arma per la vecchiaia in salute

Il geriatra Bernabei, e' uno strumento indolore e gratuito

Redazione ANSA ROMA

 C'è un'arma di prevenzione contro l'influenza, il vaccino, ancora poco utilizzata sebbene i dati siano in ripresa: solo 1 ultra 65enne su 2 e solo 1 malato cronico su 5 sceglie di farlo. Se n'è parlato alla prima edizione del Flu Summit - Alleati contro l'influenza promosso da Sanofi Pasteur, divisione vaccini di Sanofi. "E' una sorpresa tutti gli anni - spiega Roberto Bernabei, professore ordinario di Medicina interna e Geriatria del Policlinico Gemelli di Roma, alla prima edizione del Flu Summit a Roma - Vediamo sempre che i numeri sono molto inferiori a quanto atteso. La vaccinazione è un modo semplice, indolore, non costoso perché è gratuito, per avere una vecchiaia di successo. La longevità si conquista in tanti modi. Certamente con gli stili di vita. Uno di quelli meno faticosi da eseguire è quello di prevenire malattie apparentemente banali come l'influenza ma che negli anziani possono essere l'inizio di una cascata a volte letale". "Tra le cose da fare - conclude - c'è quella di convincere gli operatori sanitari a vaccinarsi per dare il buon esempio e spingere perché tutti gli ultra 65enni e non solo si vaccinino. Ma di più gli ultra 65 enni".

   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA