Ingrossamento della prostata,solo uno su 5 segue la terapia

Redazione ANSA NAPOLI

(ANSA)- NAPOLI, 7 OTT - Solo un paziente su cinque in cura per l'iperplasia prostatica benigna, l'ingrossamento della prostata, segue la terapia. L'aderenza alla terapia si attesta infatti al 23% e questo fa dell'Italia il peggior Paese in Europa. È quanto e' stato evidenziato al congresso Siu, Società italiana di urologia, iniziato oggi a Napoli. "La terapia si interrompe per diversi motivi- spiega Vincenzo Mirone, segretario generale della Società Italiana di Urologia- per problemi legati alla sfera sessuale, perché si pensa di stare meglio, ma anche per questioni economiche legate all'acquisto delle molecole". In particolare, per quanto riguarda la sfera sessuale, si possono riscontrare problemi di riduzione dell'eiaculazione e una riduzione della libido.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA