Italia indietro su vaccino Hpv,fatto solo da 60% dei ragazzi

Ifo Regina Elena, 'servono interventi mirati nelle regioni'

Redazione ANSA

Italia indietro, rispetto ad altri paesi del mondo, con la copertura vaccinale contro il Papilloma Virus (Hpv), che si attesta intorno al 73-76% per le femmine e al 60% per i maschi, ed è ben lontana dal superare l'80%, tasso che assicurerebbe la cosiddetta immunità di gregge. Questo è quanto è emerso al meeting internazionale all'Ifo Regina Elena e San Gallicano di Roma, in ricordo del ginecologo e ricercatore Luciano Mariani.
    Ogni anno in Italia ci sono 46.000 nuove diagnosi di cancro alla cervice dell'utero, un tumore molto aggressivo che, quando diagnosticato tardi, ha una possibilità di guarigione molto bassa. L'Hpv è la causa principale di questa malattia così come di alcuni tumori testa collo, del pene e dell'ano. La vaccinazione contro l'Hpv, secondo la comunità scientifica, garantisce una efficacia vicina al 100 per cento e una totale sicurezza, poiché privo di effetti collaterali. E' gratuito per tutti i giovani tra gli 11 e i 12 anni, secondo programma di vaccinazione ministeriale, ovvero prima dell'età di un possibile contagio e quando il beneficio è quindi massimo. "Solo vaccinando ragazze e ragazzi si ottiene l'immunizzazione completa per tutti i tumori coinvolti dall'infezione", evidenzia Enrico Vizza, direttore della Ginecologia Oncologica dell'Istituto Tumori Regina Elena. È oramai accertata, evidenzia Aldo Venuti, coordinatore dell'Hpv Unit degli Ifo, "l'efficacia del vaccino Hpv nel prevenire i condilomi e le lesioni precancerose alla cervice dell'utero, inoltre si tratta del vaccino più sicuro mai sintetizzato. I dati della vaccinazione in Italia danno una copertura discreta per le femmine e assolutamente insufficiente per i maschi con differenze notevoli da Regione a Regione, che impongono interventi mirati".
    L'obiettivo, conclude Venuti, "è arrivare al 95% della copertura vaccinale nei maschi e nelle femmine per eradicare definitivamente il papilloma virus in Italia, così come già sta accadendo in Australia".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA